Cesira e Benito. Storia segreta della governante di Mussolini

Cesira e Benito. Storia segreta della governante di MussoliniLa governante Cesira Carocci (Gubbio, 1884-1963) è l’unica donna, a parte la moglie Rachele, che abbia vissuto in casa di Mussolini, dal 1923 al 1934. Al contrario di altri collaboratori – dal commesso Navarra all’autista Boratto non ha mai rivelato segreti, né lasciato memoriali. Tra le “donne del duce” è forse la più misteriosa. Raccomandata da Margherita Sarfatti, ribattezzata da D’Annunzio “Suor Salutevole”, diventò col tempo interfaccia tra la “società civile” e il Duce. Confidente, infermiera, “segretaria”, entrò in conflitto con donna Rachele. La moglie del Duce riteneva che ne coprisse i tradimenti e che lei stessa fosse una delle tante amanti. Nonostante la simpatia della sorella del Duce, Edvige – provata da una lettera privata inedita – alla fine fu licenziata.




Precedente Calendari del Duce al rogo, proposta parlamentare di divieto ai fascisti Successivo Il Fascismo e la cinematografia